Viviamo in un’era contrassegnata da un eccesso di critica, di critica scambiata …


Viviamo in un’era contrassegnata da un eccesso di critica, di critica scambiata per informazione. Il risultato è un gran rumore e un danno incalcolabile. Soprattutto nel campo dell’alimentazione i guai sono rilevanti perché, anche se non ci si pensa troppo, è in gioco la salute dell’intera collettività. E’ un mercato, quello alimentare, che vive di sensazioni, che sforna di continuo prodotti senza il supporto di un’adeguata ricerca. D’altro canto chi dovrebbe controllare il settore non contrappone decisioni serie e corrette intese a frenare, in un mercato sempre più globale, il business delle grandi case produttrici. Oppure da’ il via a proposte, a leggi esasperate, a decisioni che si trasformano poi in colossali prese in giro per il consumatore.
Impariamo insomma a distinguere, impariamo ad andare alla radice vera delle cose, come quando scegliamo i prodotti migliori per il nostro lavoro. La qualità mostra una faccia sola.



Iginio Massari – Facebook