Esclusivamente per ordini corporate/aziendali superiori alle 50 unità, scrivere a ordini@iginiomassari.it

Cerca i nostri prodottti

    CROISSANT o CORNETTO?…

    • 2 minuti di lettura

    CROISSANT o CORNETTO?…

    CROISSANT o CORNETTO?

    Il croissant è un dolce a forma di mezzaluna, la cui origine è tradizionalmente considerata austriaca, anche se oggi la sua vera patria è la Francia. Il suo impasto è a base di farina, acqua, poco zucchero e poco lievito: al limite è prevista l’aggiunta di tuorlo d’uovo spennellato sulla superficie per ottenere una colorazione più dorata in cottura. La tipica forma a mezzaluna viene, in modo forse leggendario, correlata alla battaglia di Vienna del 1663 che pose fine all’assedio della città da parte dell’Impero Ottomano. Si narra, infatti, che, per conquistare definitivamente Vienna, abbattendo le sue poderose mura, l’esercito Ottomano andava scavando nottetempo delle gallerie sotterranee sotto queste, per minarle e fare saltare così le fondamenta. I rumori delle pale e dei picconi furono uditi dagli unici lavoratori svegli a notte fonda: i panettieri. Così fu chiesto proprio a loro di inventare qualcosa che celebrasse la vittoria austriaca sul “Turcomanno”, determinando la nascita del kipferl, poi divenuto celebre in tutto il mondo come croissant. In Italia si fa molta confusione sui termini croissant, brioche e cornetto. Ecco una distinzione sommaria: la vera brioche è un dolce francese ricco di burro, che ha una forma particolare simile a un pandorino rovesciato con una pallina di pasta sulla superficie. È realizzata con farina, burro, zucchero, uova, lievito e acqua. In Italia, allo stesso impasto, viene data una forma di mezzaluna arrotolata, ma il nome non cambia. Il cornetto all’italiana è invece fatto con l’impasto della brioche che viene però sfogliata con l’aggiunta di burro stratificato. A questa pasta sfogliata è possibile dare moltissime forme, ma da noi anche il cornetto è una mezzaluna arrotolata. In buona sostanza, il cornetto si differenzia dal croissant, perché l’impasto contiene uova, burro e più zucchero. Mentre nel croissant per ottenere il croccante fine e duraturo sulla crosta, è eliminato quasi tutto lo zucchero nell’impasto (non come accade per quello della brioche da cui deriva il cornetto, che rimane morbido).

    Iginio Massari - Facebook